Edoardo Bennato
UFFÀ! UFFÀ!

LP Ricordi; 1980 Italia

di Michele Neri

Il 1980 è probabilmente l’anno magico per Edoardo Bennato. Il successo è arrivato, prepotente, con l’album Burattino senza fili del 1977, ma anche i quattro album precedenti avevano contribuito a quella scalata inarrestabile, culminata, nel 1980 appunto, con stadi pieni e vendite altissime. In quell’anno arriva nei negozi il successore di Burattino senza fili, si intitola Uffà! Uffà! e spiazza il pubblico e la critica che si aspettavano il bis di un successo stratosferico come Il gatto e la volpe. Qui dominano rock e blues. Il suono è a volte duro, i testi squisitamente ermetici. E nella canzone Allora, avete capito o no? Bennato si prende il lusso di rilevare la sorpresa che sta per arrivare “Ma chi l’ha detto, ma dove sta scritto” e poi “si era sempre fatto uno per volta, e allora?” e ancora “A me invece piace due per volta”. Nessuno capisce a cosa si riferisce Bennato tranne le tre o quattro persone a conoscenza dell’operazione.

Dopo neanche un mese dall’uscita di questo album, ostico e ruvido, arriva a sorpresa nei negozi un altro album. Perfetto nei suoni e composto da canzoni indimenticabili. Sono solo canzonette, ispirato alla favola di Peter Pan, diventa presto il disco più venduto di Edoardo. E Uffà! Uffà!? Rimane un po’ nell’ombra del fratello più famoso ma è nel cuore degli appassionati e di tutti quelli che amano i dischi coraggiosi, sinceri. Genuini sin dalla copertina che in questo caso ospita un disegno, davvero perfetto per l’occasione, realizzato dall’amico e musicista Tony Esposito.

Recommended Posts