David Riondino
BOCCA BACIATA NON PERDE VENTURA ANZI RINNOVA COME FA LA LUNA

CD Materiali Sonori, 2016

di Michele Neri

Nessun artista italiano sa cantare “le notizie” come David Riondino. In questo disco del 2016 si è confrontato con un repertorio davvero insolito: le novelle del Decamerone del Boccaccio. Michele Neri ci invita a scoprirlo.

David Riondino, Bocca baciata non perde ventura anzi rinnova come fa la luna

Nella presentazione Riondino scrive: “La riduzione in ballata di una novella, o di un qualsiasi altro prodotto letterario, è una lodevole attività imparentabile con quella della traduzione. Due sono gli elementi che entrano in gioco: la sintonia con il carattere della novella in questione, e i suggerimenti ritmici e melodici che la novella nasconde”. In questo disco uscito alla fine del 2016 – e che ritengo uno dei più belli del decennio, Riondino opera una sintesi di queste due istanze da lui enunciate, pressoché perfetta. Il carattere di ogni novella e l’impianto ritmico adatto a ciascuna di essa sono restituiti con grande efficacia. Gli adattamenti dei testi dimostrano ancora una volta la capacità artigianale di David nel gestire rime, assonanze, capriole verbali e finezze lessicali.

Le storie piccanti come Il monaco della Lunigiana oppure La novella di Anichino, quelle più drammatiche come la bellissima La peste e come Tancredi e Ghismonda e ancora la medievale Il giardino con la bella voce di Monica Demuru, sono solo una parte di un progetto per certi versi straordinario, nato da una trasmissione radiofonica del 2013, condotta dal professor Maurizio Fiorilla e intitolato Umana cosa, come la prima canzone di questo album. Queste canzoni furono composte da Riondino per quell’occasione e registrate un po’ di corsa. Per fortuna tre anni dopo è arrivata un’edizione discografica a rendere giustizia a questi capolavori.

Gli arrangiamenti, davvero azzeccati e completamente funzionali all’insieme, sono di Mirio Cosottini, tra i nomi dei musicisti spicca quello del chitarrista Paolo Ceccarelli, del bassista Alessandro Berti e della già citata Monica Demuru. A loro si uniscono il clarinettista Fabio Battistelli, il violoncellista Riccardo Dalla Noce, il percussionista Michele Fondacci. Mirio Cosottini oltre a dirigere le operazioni, suona pianoforte tromba, tastiere e flauto. David Riondino ha realizzato un album atipico, complesso, elevato ed è riuscito a fare anche un prodotto divertente e gradevole a ripetuti ascolti. Da leggere o da sfogliare, da godere.

Recommended Posts